giovedì 30 ottobre 2014

Diderot: l'arte del papillon

“Diceva che in quell'isola producevano la più bella seta del mondo. Lo facevano da più di mille anni, secondo riti e segreti che avevano raggiunto una mistica esattezza”. 

Seta - Alessandro Baricco 

Hervé Joncour, nelle parole di Baricco compie un’impresa unica: attraversare i continenti per arrivare alla fine del mondo, ed oltre, unicamente spinto dalla sua più grande passione, la seta. 

Ma tutte le volte, dopo ogni viaggio, dopo aver superato i confini della terra e di se stesso torna a casa, nel suo paese … “contando i suoi passi, perché ciascuno avesse un nome, e per non dimenticarli mai più”. 

Serena Campelli, di origini valdostane, ma torinese di adozione, dopo la laurea in Economia si iscrive al Biella Master delle Fibre Nobili

Il percorso di studi inizia con una lunga formazione sugli aspetti tecnologici del settore tessile e dell’abbigliamento e si sviluppa con un’intensa attività internazionale che porta Serena in Australia, Inghilterra, Cina, Giappone, Stati Uniti e Mongolia e di nuovo a casa, a Torino. 

Negli occhi il ricordo dei volti delle persone incontrate nel suo lungo viaggio, nel cuore viva l’emozione per le cose apprese e la mente ancora affollata di progetti da riordinare. 

Nell’attesa di un’offerta lavorativa, con il tempo che scorre veloce e la allontana da quell’esperienza, i ricordi sbiadiscono e l’emozione, prima dirompente, si ammorbidisce dando la possibilità a Serena di ascoltarsi.

Pausa. 

Serena con carta e penna alla mano ed una grande determinazione mette insieme tutti gli elementi: tutto ciò che è e tutto ciò che sa. Il tempo, prezioso alleato, aiuta i pensieri ad incastrarsi perfettamente in un tetris che dà forma ad un’idea di business. 

Nasce Diderot.


Il core business dell’azienda sono i tessuti, selezionati, tagliati, cuciti ed intrecciati ad arte nel papillon, il più classico ed elegante degli accessori. 

Serena riscopre le tradizioni, segue le fila dei suoi tessuti come la Storia del nostro paese alla ricerca della ricetta del successo che trova in un accessorio senza tempo sinonimo di stile: un prodotto cult della storia della moda sapientemente riprogettato.

Consulente per The Woolmark Company precorre le mode e non smette mai di aggiornarsi su cambi di stile e tendenze. Alla sua azienda trasmette un imprinting internazionale, come testimonia la collaborazione con House of Peroni, ovvero un progetto finalizzato a promuovere all’estero i nuovi talenti italiani nel campo della moda, del design, del cinema, della fotografia, dell’arte e del cibo.

Serena guarda lontano, oltre i confini nazionali, ma continua a collaborare con chi le sta accanto: divide lo studio con un amico torinese, compra il packaging dei suoi prodotti da designer emergenti e commissiona il logo della sua azienda alla ceramista di fiducia.


I prodotti Diderot, come dice Serena, nascono dall’aggregazione di competenze e individui.

Tutti i papillon sono frutto di un accurata ricerca di stile ed interamente realizzati a mano ma ciascuno è unico, con un proprio nome, “… per non dimenticarli mai più”.





Nessun commento:

Posta un commento

Subscribe

È un'illusione che le foto si facciano con la macchina.... si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. - Henri Cartier-Bresson -

Co-Hive

LIONS HOME

Instagram

Instagram