martedì 3 dicembre 2013

Isabo'

« Sempre insieme, eternamente divisi… »

Lo diceva Philippe Gaston parlando della maledizione dei protagonisti del film Ladyhawke: Etienne e Isabeau. 

Chiunque abbia vissuto gli anni ottanta ricorda con le farfalle nello stomaco la magia di questo film. La poesia con cui viene costruita la storia d’amore fulcro della trama e la splendida interpretazione della bellissima Michelle Pfeiffer. 

Sull’onda del fascino magnetico della protagonista del film, Isabeau, ed in assonanza con il suo nome, Isabella crea una linea di borse in stoffa griffata Isabo’. 

Interamente realizzate a mano, tendenzialmente nei colori pastello e dal sapore romantico. 

Isabella, sin da bambina, si sente pronta a conoscere il mondo esplorando materiali, tessuti, forme e colori e predilige giochi con l’uso delle mani. Da sempre amante del disegno cresce in un ambiente stimolante a contatto con le zie sarte che, quasi per osmosi, le trasmettono la passione per il cucito. 

Nel 1999 inizia la sua avventura riscoprendo la vecchia Singer della nonna e, grazie ad un dolce movimento del piede, inizia a far scivolare i suoi primi scampoli di stoffa sotto il veloce movimento dell’ago. Isabella inizia così a concedersi nelle pause dallo studio un momento per sé, per cucire. 

Con una leggera oscillazione del corpo, in una perfetta armonia di movimento che culla la mente in un dolce ricordo d’infanzia, nasce la collezione Isabo’ borse di stoffa. 

Un percorso lungo, formativo, che vede Isabella migliorare giorno dopo giorno, affinare le sue capacità e che nel corso di dieci anni la porta a proporre una linea completa di accessori in stoffa: dal portafoglio, alla borsa, alla pochette.

Quella che incontro oggi e che mi parla di sé e delle sue creazioni è una donna con uno spiccato gusto estetico e una grande determinazione che conserva però dentro di sé lo spirito del fanciullino. Quello che secondo le parole di Pascoli ci permette di scoprire aspetti nuovi e misteriosi che sfuggono ai nostri sensi e alla nostra ragione. 

Seguire il proprio intuito - è questo il segreto dello stile unico e autentico di Isabella- e lasciar fluire la propria fantasia, fidandosi cecamente delle proprie sensazioni. 

Come quel fanciullino Isabella "mette il nome a tutto ciò che vede e sente" e così, da un arguto gioco di parole, nascono i simpatici personaggi della linea Babacci.
La russa Gattacikova, i raffinati pesci francesi Pois|son, o i nostalgici conigli brasiliani Coelho, sono tutti interamente realizzati a mano con applicazioni di stoffa e bottoni le cui linee essenziali, quasi stilizzate, ben caratterizzano lo stile semplice ed unico di Isabò.

Dopo il vostro primo acquisto non preoccupatevi degli effetti collaterali, Isabella fornisce tutte le istruzioni per affrontare al meglio la dipendenza da Isabò borse di stoffa.



Isabò vi aspetta sulla sua pagina facebook.

Nessun commento:

Posta un commento

Subscribe

È un'illusione che le foto si facciano con la macchina.... si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. - Henri Cartier-Bresson -

Co-Hive

LIONS HOME

Instagram

Instagram