giovedì 19 settembre 2013

so critical so fashion

Milano | 20 - 22 settembre 2013 
SO CRITICAL SO FASHION 
A MILANO TORNA IN SCENA LA MODA ETICA 

Dopo il successo dell'edizione 2012, torna a Milano so critical so fashion; il primo evento italiano interamente dedicato alla moda critica, etica e indipendente, organizzato da Terre di mezzo Eventi. Da venerdì 20 a domenica 22 settembre, la prestigiosa location dei Frigoriferi Milanesi, ospiterà 60 brand, eccellenze di artigianalità e design selezionate nel panorama nazionale e internazionale, che presenteranno al grande pubblico le collezioni A/I 2013 e l'anteprima delle collezioni P/E 2014. 

So critical so fashion, giunto alla sua quarta edizione, si conferma come l'appuntamento di riferimento della moda etica durante la Milano Fashion Week. Tre giorni di eventi, incontri e workshop per proporre prodotti di qualità dall'alto contenuto etico ed estetico. 

Protagonisti dell'evento saranno stilisti, artigiani e designer attenti all'ambiente le cui collezioni seguono principi di responsabilità etica, sociale e ambientale senza rinunciare a bellezza, innovazione e tendenze. Fil rouge dell'edizione 2013 saranno ricercatezza di materiali biologici e naturali, innovazione e recupero di tecniche tradizionali, ma anche upcycling e riciclo, presentando così al consumatore capi e accessori che raccontano la storia di chi li ha creati, progetti vincenti e competitivi in un mercato, quello della moda sostenibile, in continua crescita. 

Tra le novità di quest'anno troviamo le borse in sughero e carta riciclati di Silvia Massacesi dove le decorazioni, eleganti e moderne, sono messe in risalto dall'accostamento dei due materiali e ancora, le stravaganti ma raffinate creazioni di Mieko in cui scene significative di vecchi fumetti di Lupo Alberto e Diabolik, mappe, pagine gialle e quotidiani danno vita a bangles, orecchini e collane. Pezzi unici e creati a mano. Singolari sono anche i gioielli di Giovanni Scafuro che trasforma oggetti d'uso comune in vere opere d'arte: forchette, ferri da lana, stanghette per occhiali diventano eccentriche collane e bracciali. 

Non mancano capi di riciclo creativo come la collezione “coffee to go” dello stilista italo-berlinese Feine Hüte che propone modelli di cappelli classici rivisitati in chiave moderna e realizzati con i sacchi di juta di caffè riciclati, mentre scampoli di stoffe e pizzo sangallo recuperato nei mercatini parigini impreziositi da inserti in macramè sono ispirazione per i vestiti e i gioielli dal gusto vintage di Secrets des Filles

So critical so fashion è l'esempio concreto che una diversa concezione di moda è possibile. Un evento al di fuori degli schemi della settimana della moda milanese, che cambia il punto di vista: una nuova valorizzazione del concetto di moda, che pone l'accento sui valori e sull'etica, sull'importanza dei lavoratori e sulla salute del consumatore senza tralasciare bellezza, attenzione ai dettagli e innovazione. 

All'interno della tre giorni il pubblico potrà partecipare a workshop in cui imparare a creare o personalizzare accessori e capi di abbigliamento sperimentando la propria manualità. Ad esempio si potranno realizzare originali borse con la tecnica dell'intreccio durante il laboratorio “intrecci d'autore”, utilizzando materiali di scarto come pvc, camere d'aria o tetrapak, oppure apprendere le tecniche base di oreficeria, con cui forgiare splendidi “gioielli ethic” di rame e ottone riciclato

Anche quest'anno il pubblico avrà la possibilità di partecipare ad uno shooting professionale: i visitatori potranno indossare un capo in esposizione e sottoporsi ad una seduta di make-up personalizzato, realizzato con cosmetici biologici e naturali. I “modelli per un giorno” avranno anche la possibilità di farsi “pettinare” da un hair-stylist professionista che realizzerà acconciature fashion utilizzando lo shampoo a secco messo a disposizione da Klorane

Non mancheranno momenti di incontro per addetti ai lavori, esperti di moda e istituzioni, spunti di riflessione sul “sistema moda” come il documentario “Aral Citytellers”, diretto da Francesco Jodice, che indaga su una delle realtà più critiche del pianeta, il lago di Aral, in Asia centrale: all’inizio degli anni ’50, i due affluenti del lago vennero deviati allo scopo di incentivare la coltivazione massiva del cotone in un’area limitrofa con conseguente desertificazione e prosciugamento del “quarto mare interno del mondo”

Infine, durante l'evento, i visitatori potranno assistere a performance di artisti, gustare buon cibo biologico e ascoltare musica live e dj-set

L'evento ospiterà i sei abiti finalisti del concorso Fashion In Fiber Recovery, realizzati con fibre tessili di recupero, la mostra a cura dell'artista Roberto Sironi “Costumi di un'esposizione” un défilé di immagini che sfilano su una passerella immaginaria dove l’arte si veste di moda e le foto dei 15 finalisti dell'instagram contenst “La moda critica (non) va in vacanza” realizzato in collaborazione con Instagramers Milano. 

So critical so fashion si inserisce a pieno titolo all'interno di “Milano Fashion City”, progetto della Camera di Commercio meneghina che coinvolge le più importanti istituzioni e i professionisti della moda, e ha ricevuto i patrocini del Comune di Milano e della Provincia di Milano

SO CRITICAL SO FASHION – IV edizione 
20-22 settembre 2013 
Frigoriferi Milanesi 
Via Piranesi 10, Milano 
La location dell'evento è raggiungibile con il Passante Ferroviario (Fermata Porta Vittoria) e con le linee ATM 27, 73, 90, 91, 93 e 45. 

Orari apertura
venerdì 20:     ore 11–15 ingresso su invito, riservato a giornalisti e addetti ai lavori 
                       ore 15–22 ingresso gratuito e aperto al pubblico 
sabato 21:      ore 10–22, domenica 22: ore 10–20. Ingresso libero e gratuito 
www.criticalfashion.it - info@criticalfashion.it 



Ufficio Stampa so critical so fashion
Nicoletta Martino ufficiostampa@criticalfashion.it
TERRE DI MEZZO EVENTI
Via Calatafimi 10, 20122 Milano

 

Nessun commento:

Posta un commento

Subscribe

È un'illusione che le foto si facciano con la macchina.... si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. - Henri Cartier-Bresson -

Co-Hive

LIONS HOME

Instagram

Instagram